Differenze tra termostato, cronotermostato e tipologie

Uno degli aspetti più complicati nell’ambito domestico, è tenere la temperatura del nostro ambiente alla temperatura giusta. Per risolvere questo problema sono stati inventati i termostati, sistemi intelligenti che permettono di regolare il grado di calore in maniera più semplice e veloce. Al passo con i tempi per agevolare in maniera ancora più efficace sul mercato si affacciano i cronotermostati, impianti più avanzati tecnologicamente che consentono di regolare l’impianto in maniera autonoma. L’obbiettivo finale di entrambi i prodotti è lo stesso, ovvero quella di attivare e spegnere il circuito di riscaldamento all’occorrenza. Ciò che fa la differenza è il modo di gestirla, il termostato analogico deve essere avviato manualmente, il cronotermostato invece ha programmi e funzioni che permettono di impostare l’impianto ad esempio scegliendo le ore e i giorni della settimana dove si attiverà. Un altro punto di forza del cronotermostato è il sensore che ci mostra su di un display LCD, la temperatura dell’ambiente in tempo reale e il programma in funzione. Queste comodità hanno un impatto anche al livello di consumo energetico, questo grazie alle informazioni date dal display e all’attivazione e disattivazione autonoma del sistema. Il mercato, oltre a questi due modelli, offre anche prodotti che hanno il controllo effettuabile tramite Wi-Fi. Questi articoli di ultima generazione possono essere direttamente controllati tramite l’ausilio di un computer o di uno smartphone. Questo tipo di opzione ci acconsente di eliminare un fattore che per alcune case può essere problematico, ovvero il passaggio dei fili per collegare l’impianto. Nel passato non sempre era facile cablare i fili o coprire le distanze per far funzionare il sistema senza dover rifare magari le tracce di casa e dover rompere qualche muro o pavimento. Naturalmente questa tecnologia è quella col costo più elevato date le sue funzionalità e comodità. Nei cronotermostati abbiamo due tipi di funzioni che possono farci estremamente comodo e sono: Autoadapt e Autocare.Il primo tipo di sistema registra la temperatura dell’ambiente e fa partire in maniera autonoma l’impianto, così da tenere la condizione termica stabile, senza sbalzi termici. Il secondo tipo ci mostra sul display eventuali anomalie della caldaia o lo stato delle batterie che alimentano il termostato. Altre caratteristiche e informazioni su questa tipologia di prodotti la potete trovare qui.