Essiccatori per alimenti, come hanno cambiato il modo di essiccare i cibi

Utilizzata per millenni per conservare gli alimenti da consumare in ogni periodo dell’anno, l’essiccazione alimentare è l’unico sistema per far durare a lungo i cibi, dalla frutta secca alle verdure essiccate che possono costituire una preziosa riserva alimentare per la propria dispensa o da portarsi anche in campeggio o in vacanza, data la leggerezza dei cibi essiccati. La disidratazione degli alimenti riduce in misura drastica il contenuto di acqua nei cibi, pur preservandone aroma e sostanze nutritive, oltre al gusto e al sapore che con questa pratica vengono esaltati per la gioia del palato. Con l’essiccazione i cibi vedono ridursi il proprio contenuto di acqua di una grossa percentuale, in questo modo non si deteriorano neutralizzando gli agenti batterici che ne determinano la decomposizione in natura. Infatti, proprio grazie all’essiccazione, il batterio che causa la decomposizione del cibo sottoposto a questo trattamento non sopravvive.

Questa prassi oggi è svolta in modo pulito, moderno e tecnologico dai nuovi essiccatori per alimenti, elettrodomestici che rimuovono acqua e umidità dai cibi restituendoli essiccati e a lunga conservazione. La disidratazione elettrica è un sistema tecnologico che pur riallacciandosi alle tecniche antiche ha rivoluzionato il modo di essiccare i cibi. Questi apparecchi si caratterizzano per la semplicità e la grande efficacia frutto di ricerche e test di laboratorio effettuati prima della commercializzazione. Se sommate il sapere antico alla mano della moderna tecnologia il risultato è questo apparecchio dotato di resistenza elettrica e ventola per la distribuzione dell’aria calda che circola fra i vassoi essiccando gli alimenti presto e bene. In questo modo gli alimenti si conservano senza perdere i propri principi nutritivi e il gusto ci guadagna.

La maggior parte degli essiccatori in commercio comprende un termometro per tenere d’occhio le temperature e un quadrante di impostazione dei comandi, per accelerare o ridurre i tempi di essiccazione a seconda dei cibi trattati. A volte possono essere rumorosi, pertanto se possibile si consiglia di collocarli non in cucina, ma in pertinenze più distaccate della casa, come cantine o magazzini. Per conoscere meglio il vasto assortimento di essiccatori alimentari in commercio vi consigliamo di dare un’occhiata al sito www.essiccatoriperalimenti.it.