La manutenzione del vostro microscopio

Se abbiamo un microscopio e lo usiamo spesso dobbiamo sapere che sono strumenti molto delicati e sofisticati, si tratta di macchine particolari che vanno tenute in un certo modo per consentire sia il massimo della precisione sia la loro durata nel tempo. Infatti ogni microscopio ha delle parti generalmente molto delicate che necessitano una cura particolare, altre parti molto più solide ma comunque soggette a possibili problemi. Tutti i microscopi per lo più sono impeccabili e danno ottimi risultati, ma ovviamente se non ci prendiamo cura delle componenti o li lasciamo a prendere polvere per molto tempo, probabilmente non saranno più utili.

Quando utilizziamo un microscopio dovremmo ogni volta ripulirlo dalla polvere, in modo da non farla accumulare e al contempo è sempre consigliato tenerlo coperto e al chiuso. Se proprio non è possibile spostarlo in un contenitore chiuso, è sempre necessario ricoprirlo. La polvere è uno dei più grandi nemici dei microscopi, si insinua nelle lenti e non ci consente di vedere chiaramente il vetrino che si sta analizzando.

Ci sono poi degli elementi che necessitano una pulizia particolarmente accurata, ossia gli oculari, gli obiettivi, il tavolino e il condensatore. Queste quattro parti sono le più importanti, e dobbiamo pensare di curarle spesso e volentieri. Le lenti possono essere ripulite con dei liquidi idonei che potete trovare da un ottico, non è assolutamente consigliato pulire un microscopio con qualsiasi spray, perché si rischia di rovinare la lente stessa. La pulizia inoltre va fatta con un estrema delicatezza e munendosi del panno ideale, data la struttura delle lenti di un microscopio che è decisamente fragile e possono graffiarsi facilmente. Una lente graffiata purtroppo andrà sostituita perché non permette assolutamente di poter studiare con chiarezza i campioni.

Alcuni microscopi oltre alla pulizie primarie avranno bisogno anche di manutenzioni più tecniche, infatti in alcuni modelli c’è bisogno di oliare con precisione le parti meccaniche così da consentire la massima fluidità del movimento e al tempo stesso evitare un danneggiamento a lungo termine.

Fra le migliori tecniche per eliminare la polvere sicuramente c’è l’aria, infatti viene consigliato di munirsi di una piccola pompetta ad aria che soffia un getto sulle componenti ed elimina la polvere senza dover sfregare con un panno e rischiare di graffiare gli obiettivi. Visitate il seguente sito per avere altri consigli sulla manutenzione e pulizia di un microscopio.